Cavalieri del Tau

Fondata nel 1974 con l'intento di recuperare le tradizioni dell'antico borgo altopascese, l'Associazione "Cavalieri del Tau" si propone, diversamente dai molti gruppi italiani che fanno soltanto folclore, di 'raccontare' al pubblico il XIII secolo e gli uomini che lo animarono promovendo le seguenti attività:
1) organizzazione di manifestazioni di ricostruzione storica di vita nel medioevo;
2) partecipazione a manifestazioni di ricostruzione storica e/o corteggi;
3) didattica, studi e ricerche nel campo della storia medievale, con realizzazione di pubblicazioni e mostre fotografiche corredate da immagini ricostruttive di scene di vita quotidiana;
4) organizzazione di incontri e convegni sulla storia di Altopascio e dei Cavalieri del Tau, e sul Medioevo in generale.

E' soprattutto grazie alla ricostruzione storica con personaggi in costume (i cui abiti ed accessori, frutto di ricerche, studi e sperimentazioni pratiche, sono volutamente sobri e di semplice foggia) che i "Cavalieri del Tau" si caratterizzano e distinguono per il loro rigore e la fedeltà alla realtà duecentesca.

L'associazione propone due distinte chiavi di lettura del 1200 attraverso l'opera degli ospitalieri del Tau ed un gruppo di Imperiali di Federico II, che nel 1244 si trovarono a transitare alla Magione d'Altopascio nel corso di una importante missione diplomatica: tutto ciò con l'allestimento di un campo con 4 tende, due dette "del-l'Ordine" e due "Imperiali", animato da un nutrito e multicolore gruppo di personaggi in abiti medievali che facendo della didattica il loro principale obiettivo, espongono al pubblico argomenti a tema sulla vita quotidiana.

Link al Sito